Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buona sera, oggi è venerdì 23 giugno 2017

Sesso e matrimonio

pubblicità

pubblicità

Sesso e matrimonio

I ritmi frenetici imposti dalla società, la paura delle malattie sessualmente trasmesse hanno provocato una rivalorizzazione della coppia. L’amore sembra essere tornato di moda, nelle unioni consacrate, in quelle civili e tra chi non ha vincoli ufficiali. Così il rapporto di coppia diventa lo spazio in cui crescono e si consolidano gli affetti, gli amori, la sessualità: uno spazio socialmente significativo perché è il fondamentale tessuto della vita.

I suoi caratteri attraversano i millenni e le civiltà, le culture e gli assetti politici, le razze e le religioni. Popoli diversi hanno consacrato tale rapporto in maniera differente, comprimendolo, liberandolo, organizzandolo dettagliatamente o lasciandolo in gran parte alla libera scelta individuale.
A questo punto è lecito chiedersi se il matrimonio può diventare la tomba dell’amore.

È vero che a volte la coppia può vivere dei periodi di calma piatta, cioè di indifferenza, noia, disagio rispetto allo svolgersi degli eventi affettivi e quotidiani.
In alcune circostanze si tratta di micro allarmi che non devono essere drammatizzati, anche se tuttavia vanno  tenuti sotto controllo.

Molte persone ritengono normale che nella coppia, dopo un tempo più o meno lungo, il sesso assuma ritmi più pigri e sonnolenti. Bisogna tuttavia verificare se questo rappresenta una semplice pausa nel desiderio o, invece, una caduta di interesse per l’altro. È necessario, infatti, capire se questo rilassamento della coppia sia il segnale di una stabilizzazione delle passioni o se invece rappresenti un pericoloso rifiuto di comunicazione.
Sicuramente non è possibile dare indicazioni generalizzate, anche perché i due partner conoscendosi sanno benissimo se e quando sia il caso di allarmarsi. Tuttavia si possono individuare degli indicatori di usura che servono quanto meno a prendere coscienza di una crisi in corso e prevenirla.
Vediamoli insieme.

La frequenza dei rapporti
Un campanello d’allarme può essere dato dalla frequenza dei rapporti, non tanto per l’aspetto numerico, quanto piuttosto per il tono ripetitivo e doveroso che il sesso può assumere. A volte si fa l’amore a scadenze fisse il sabato sera, per esempio, spesso più per compiere un atto dovuto che per il piacere di farlo

Il desiderio comune
Può accadere, altre volte, che uno dei due membri della coppia faccia l’amore per compiacere l’altro; se questo può essere un gesto di amore o disponibilità alcune volte, può diventare, però, un segno di rassegnata abitudine.

La memoria
A volte in alcune coppie dopo l’amore cala un silenzio che sembra abbia il compito di cancellare tutto ciò che è avvenuto: l’emozione, le parole e i gesti.
Al contrario, invece, se le cose vanno bene un rapporto erotico crea tra i partner una sorta di complicità, un’esperienza unica, il cui ricordo condiviso e rivissuto serve per favorire successivi incontri.

È vero che rimanere insieme per tutta la vita risulta a volte impresa difficile ma non impossibile. Si possono allora utilizzare alcuni piccoli stratagemmi per impedire ai partner di adagiarsi sulla quotidianità della relazione.

  • È importante cercare di non trasformare la quotidianità in routine, vivendo con freschezza i propri sentimenti e i loro cambiamenti; se è vero che la passione non è eterna, tuttavia l’emozione può essere sostituita da un affetto più solido.

  • Non violare la dignità del partner: spesso le critiche feroci sono dannose alla salute della coppia.

  • Rispettare la diversità senza tendere a fare dell’altro una noiosa e non sincera fotocopia di se stessi.

  • Considerare utile la reciproca libertà poiché questa serve a consentire ad entrambi i partner di affrontare esperienze che possono permettere di arricchire la coppia. Ad esempio coltivare i propri interessi anche se questi sono diversi da quelli del partner.

  • Accettare che non tutto si può condividere, ciascuno infatti pur vivendo in coppia ha diritto di tutelare i propri spazi.

  • Promuovere la complicità che consenta di essere in due anche in mezzo alle burrasche della vita.

  • Rivolgersi  attenzioni come per esempio corteggiarsi, scambiarsi un saluto nel corso di una giornata vorticosa, ricordarsi di una ricorrenza, mettere in atto piccoli accorgimenti che servono per far sentire il partner importante. Può essere utile ritagliarsi degli spazi di intimità, anche se ci sono i figli, non dare mai niente per scontato ed essere pronti a rinnovarsi e anche a sorprendere come nei primi momenti della fase dell’innamoramento.

Anche la cura del proprio corpo è importante per rinnovare l’interesse in se stessi e nel partner giorno dopo giorno, facendo attenzione all’abbigliamento e perché no anche alla biancheria intima.

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati