Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buona sera, oggi è venerdì 23 giugno 2017

Innamorati: cotti o bruciati?

pubblicità

pubblicità

Innamorati: cotti o bruciati?

Voglia di compagnia, o bisogno spasmodico di qualcuno? Leggi qui come il sentimento può diventare dipendenza, e gioca per capire a che punto sei.

Saper scegliere
L‘adolescenza è un momento di grandi cambiamenti, di repentini mutamenti di umore e di bisogni. Alle volte si può avere la insopportabile sensazione di sentirsi soli, alle volte un insopprimibile bisogno di stare da soli; l’isolamento diventa una scelta mettendosi magari le cuffie e sprofondando nell’abbraccio della musica, oppure cercando attività che  distolgano dal doversi mescolare con gli altri, perché stare con gli altri è percepito come una fatica o una noia. Ma se stare da soli quando se ne ha voglia non è una impresa troppo difficile, altrettanto non è riuscire a tollerarlo quando invece si ha desiderio di compagnia

Qualche volta la solitudine può spaventare perché viene vissuta come interminabile, come vuoto, come carenza e mancanza di qualcosa. Mancanza di qualcuno soprattutto, ed ecco che si fa di tutto pur di non rimanere a casa. Capita così di cercare spasmodicamente qualcuno da invitare, qualcuno non importa chi , purché sia una presenza che tolga il senso del vuoto. Alle volte questi incontri si rivelano deludenti e non riescono a togliere il senso di solitudine, anzi sembrano quasi aumentarlo. Oppure uno dei due si sente soffocato dalla persona più dipendente, e alla seconda occasione scappa perché non regge il rapporto.

Piazza pulita
Quando invece si è legati a qualcuno, il timore di perdere l’affetto può essere talmente forte da spingere a spersonalizzarsi, a ragionare come l’altro, ad assumere come veri i suoi valori anche se non appartengono per nulla  alla propria cultura e al proprio modo di essere. Per esempio ragazze che non amano lo sport, il calcio, si ritrovano allo stadio loro malgrado e dopo un po’ si autoconvincono del proprio interessamento. A cotta finita si domandano come hanno potuto far cose che non le interessavano, e si trovano quasi con terra bruciata intorno perché non si sono dedicate ad altro che a seguire il proprio innamorato.

Innamorarsi è una esperienza intensa, di rinnovamento di se stessi; si può avere la sensazione di perdersi nell’altro ma è importantissimo ritrovare anche ciò che si è veramente; riuscire a mescolarsi con l’altro ma anche tener fede alle proprie idee, ai propri valori: se l’altro ci chiede di rinunciare a noi stessi in tutto c’è qualcosa che non va, e allora vale la pena di riguadagnare rapidamente il centro di se stessi. Come? Magari chiedendosi se tra i propri comportamenti qualcuno ricorre troppo frequentemente, o è accompagnato da disagio

Sei cotta o bruciata?
Se ti riconosci in tutte queste descrizioni, dovresti cominciare a riflettere…

  1. Attendi la sua telefonata con ansia e preoccupazione che ti impediscono di concentrarti su altre attività

  2. Non prendi impegni con le amiche finchè lui non si è fatto vivo

  3. Saresti in grado di fare un bidone alla tua migliore amica pur di uscire con lui

  4. Ogni volta che acquisti un capo di abbigliamento pensi ai suoi gusti e non a quello che piace a te

  5. Ascolti prevalentemente la musica che piace a lui

  6. Adotti comportamenti che non ti appartengono pur di non perdere la sua attenzione

  7. Il suo giudizio è fondamentale anche se una parte di te si rende conto che è troppo intransigente o fuori della realtà

  8. Non lo contraddici mai anche se non la pensi come lui perché temi che ti lasci o ti voglia meno bene

Sei cotto o bruciato?
Se ti riconosci in tutte queste descrizioni, dovresti cominciare a riflettere…

  1. Anche se muori dalla voglia di uscire con lei rimandi più volte l’appuntamento pensando di renderti interessante

  2. La critichi spesso anche se ti piace, con l’intento di smontarla un po’

  3. Non ti preoccupi di farle complimenti per paura di apparire troppo coinvolto però non puoi fare a meno di invitarla fuori con te

  4. Le invii uno sproposito  di messaggini ai quali lei è costretta a rispondere

  5. Pensi a lei in qualunque momento della giornata e nel frattempo ti dedichi ad attività che non ti danno particolare soddisfazione

  6. La confronti con qualunque immagine femminile ti imbatti

  7. Parli di lei con tutti i tuoi amici

Flavia Facco, L'invisibile in menopausa - Psicologia del benessere nella crisi di transizione della mezza età, Franco Angeli, 2005

La menopausa è stata oggetto di modelli interpretativi fondati sulla scissione mente-corpo, scissione che non ha giovato a rendere giustizia della complessità del fenomeno, né tantomeno alle donne e ai professionisti della salute che se ne occupano. La menopausa nel tempo da malattia degli eccessi diventa infatti la malattia della mancanza quando non anche causa stessa della depressione. Il testo vuole descrivere una crisi di transizione che sembra invisibile perché non si mostra ai nostri occhi e si svolge invece negli spazi intimi della mente e del cuore delle donne e difficilmente raggiunge spazi socialmente condivisi.

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati