Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buon pomeriggio, oggi è lunedì 26 giugno 2017

Le età dell'uomo

 

pubblicità

Le età dell'uomo

Confucio, Solone, il Talmud e le stagioni della nostra vita.

Come tutto quello che appartiene all’umano, anche le età e le fasi della vita maschile sono state catalogate. Culture diverse e punti di vista diversi lo hanno fatto in modi diversi, come vedremo. Le teorie contemporanee ritengono che nella nostra vita, per entrambi i sessi, vi siano effettivamente stadi normali di sviluppo decisametne prevedibili, anche se poi ciasucno di noi li affronta e li vive in modo molto soggettivo. Vi sarebbe dunque un contesto generale comune a tutti all’interno del quale si compie il nostro destino – dove si alternerebbero momenti di stabilità e momenti di transizione.

Nelle fasi di stabilità noi consolidiamo la struttura della nostra vita prendendo decisioni fondamentali e perseguendo obiettivi ben precisi; nelle fasi di transizione invece noi mettiamo in discussione questa struttura, ci facciamo molte domande e ci sforziamo di esplorare nuove possibilità. Secondo lo psicologo sperimentale Daniel Levinson, ogni transizione porta alla conclusione della precedente struttura di vita, e ogni conclusione “è una fine, un processo di separazione e di perdita”.

Nell’ottica di Levinson il ciclo vitale è rappresentato da una sequenza di stadi che si sovrappongono parzialmente:

da 0 a 22 anni:
 
infanzia e adolescenza
da 17 a 22 anni: transizione nella prima età adulta
da 17 a 46 anni:
prima età adulta
da 40 a 45 anni: transizione nella media età adulta
da 40 a 65 anni:
media età adulta
da 60 a 65 anni: transizione nella tarda età adulta
da 60 a  + anni: tarda età adulta

Il passaggio da uno stadio al successivo richiede diversi anni, e la zona di sovrapposizione tra gli stadi corrisponde proprio alle fasi di transizione. “Il compito di una transizione che promuove lo sviluppo è di porre fine a un’epoca della vita. Si è sospesi tra il passato e il futuro, e si lotta per superare il divario che li divide. Molta parte del passato dev’essere abbandonata … ma buona parte può essere usata come base per il futuro”.

Confucio

Nato nel 551 a.C. e morto nel 479 a.C. in Cina, nello stato di Lu, Confucio fu il più famoso maestro, filosofo e teorico politico di tutto l’Oriente, e l’influenza del suo pensiero si estese a tutta la civiltà dell’Asia Orientale. Le sue sentenze rappresentano un patrimonio di saggezza e di poesia per la cultura di tutti i tempi e di tutti i popoli.

Solone

Nato nel 630 a.C. e morto nel 560 a.C., Solone fu uno dei Sette Saggi di Grecia. Statista ateniese, pose fine al controllo esclusivo del governo da parte dell’aristocrazia, e sostituì al sistema di oppressione della classe ricca un nuovo codice di leggi più umano e giusto. E’ ricordato anche come poeta.

Talmud

Prima e autorevole codificazione delle leggi ebraiche orali e terminato agli inizi del III secolo della nostra era da Judah ha-Nasi, il Talmud è costituito da interpretazioni scolastiche e annotazioni sulla mishnah, la più antica e autorevole collezione e codificazione post-biblica delle leggi orali giudaiche, compilata da numerosi studenti (i tannaim) in un periodo di più di due secoli. La Mishnah completa le leggi scritte contenute nel Pentateuco e in altre collezioni orali di leggi, tra le quali il Tosefta.

BIBLIOGRAFIA
Daniel LEVINSON, The seasons of a man’s life ,
Ballantine Books, 1986

pubblicità

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati