Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buon giorno, oggi è giovedì 25 maggio 2017

Saper dire di no

sesso in pillole
 




Saper dire di no

Nel caso che descriverò di seguito, il problema dell'anorgasmia è la punta dell'iceberg di un disagio molto più profondo.

Lorena viveva un pò come una selvaggia in un ambiente rurale, ed in una famiglia più tribale che strutturata. Trovava in questo magma psicologico confuso un margine di sopravvivenza. Maschiaccio nell'apparenza e nel carattere, giocava a calcio, correva nei boschi, si scaricava facendo sport. La sera prima di ogni gara (era campionessa locale di pallacanestro) creava volontariamente delle ragioni di litigio, e questo era il migliore doping per delle eccellenti prestazioni sportive.

Fragile e vulnerabile, Lorena si 'difendeva' con un attivismo motorio e con scariche aggressive. Aveva un grande senso di inferiorità ed ha accettato la corte del primo uomo che gliel'ha fatta. Ha rapidamente scoperto che lui la tradiva, e quindi l'ha lasciato, ma solo dopo averlo aggredito e lasciato malconcio. Racconta tutto ciò con soddisfazione, confermandoci che 'scaricarsi' nello sport e nelle sberle era per lei il migliore tranquillante.
Lorena si sposa impulsivamente a 18 anni e si trova rapidamente incinta, anche i rapporti sessuali rimangono senza orgasmo.  Le crisi di psoriasi aumentano con placche alla pancia durante la gravidanza.

A 20 anni, combattuta da crisi di aggressività verso il marito, e il desiderio di tenere dentro di sé le sue emozioni, comincia a vomitare sangue e si scopre un'ulcera allo stomaco. Adeguatamente curato, il sintomo 'si sposta', e Lorena comincia a presentare degli eczemi prima sul corpo, poi all'inguine e più recentemente sulle dita. Il disturbo è invalidante e malgrado questo Lorena, che è una combattiva, si occupa della sua bambina e della casa mettendo dei guanti, lottando contro il dolore. Questo la calma, mentre ogni volta che deve trattenersi emotivamente appaiono le crisi di psoriasi.


Lorena, che è un'handicappata della vita di relazione, soffre di una personalità disturbata, borderline. La sua eccessiva trasparenza è in realtà anche la sua debolezza. Lorena soffre di una carenza delle funzioni organizzative dell'Io che non sono in grado di filtrare le pulsioni interne e di differirle.  Al tempo stesso è vulnerabile a tutti gli stimoli esterni.  Gli incidenti della vita di relazione ed in famiglia non sono che l'espressione di una crisi più profonda ed antica che non si è cicatrizzata. E' come se Lorena non avesse sviluppato una 'cotenna' difensiva (per non parlare di pelle) nei confronti della madre, con la quale vive in mimetismo e simbiosi. Ha adottato tutti i suoi conflitti e per esempio ha l'angoscia di essere abbandonata dal marito perché la madre è stata tradita dal padre quando lei era bambina.  Lorena, quindi, non si è 'fatta' la propria pelle.

La problematica sessuale (anorgasmia, cioè incapacità di raggiungere l'orgasmo) è relativamente secondaria ad una tematica più profonda che collegheremo all'ostilità. Lorena per paura di essere abbandonata, per paura di essere diversa dalla madre non ha mai sviluppato il NO di affermazione, il NO che la separerebbe da lei. Questo le ha impedito di esprimere delle giuste rabbie e collere fin da bambina. Anche nei confronti del terapeuta Lorena, pur avendo voglia di essere aiutata, rimane instabile e tende a rompere la relazione non appena appare un minimo di disaccordo. Il suo pensiero di tipo magico le fa obiettare che l'altro o l'aiuta a guarire o non serve a niente. In parallelo alla consultazione con me ha visto anche un rabdomante ed un pranoterapista.

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati