Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buon pomeriggio, oggi è lunedì 26 giugno 2017

Le diverse facce della felicità

sesso in pillole
 




Le diverse facce della felicità

"La felicità è quando si sta bene con se stessi", dice chi è ottimista...E aggiunge :"è come la salute dell''anima". Ma anche del corpo; quasi un antidoto alla malattia.

Per mantenersi in buona salute, bisogna fare delle vaccinazioni periodiche di felicità ! Si può dire che la felicità è un faro nella nebbia del quotidiano, ed in questo senso è un progetto e una ricerca più che una realtà. I pessimisti dicono che è una promessa mai mantenuta, che è piena di ingredienti che lampeggiano e sfuggono. Un amico che si nasconde dietro i proverbi mi ha detto che, come l'amore, è una febbre strana che inizia con un brivido e finisce con uno sbadiglio. Ma la felicità è anche stare bene dentro. E stare bene 'con'.

Nel libro "La qualità dei sentimenti", cito un esempio emblematico: dopo due anni di duro lavoro, una coppia parte finalmente in vacanza. Lei si aspetta dei giorni felici insieme a lui, mentre lui già sul battello si mostra insofferente allo spazio ristretto. Ma anche lo scambio a due con la moglie gli sembra 'stretto', non sa cosa dire e si rifugia nei giornali sportivi e nella trasmissione TV di una partita di calcio. L''aspettativa di felicità si trasforma così in un banale conflitto di coppia.

Come identificare le varie facce della felicità? I fattori biologici esistono, ma sono collegati più al substrato, come per esempio il piacere o l'eccitazione emotiva e sensoriale. Mentre la felicità è piuttosto un fenomeno psicologico, i cui ingredienti alloggiano all'interno dell'individuo. Per esempio, pensate che ci sia più piacere nella fame o nell'appetito ? Rispondete, e saprete se siete più vicini al mondo del desiderio o del bisogno.

Ci si può anche domandare se la felicità sia legata all'equilibrio o alla trasgressione. Insomma, siete più formiche o cicale? Nella definizione della felicità appaiono vecchi modelli come il dono di sé, più frequente nella cultura cristiana.
Stereotipi più recenti considerano invece la felicità legata alla propria riuscita, e la confondono con l'egocentrismo. Ma c''è anche la felicità del conformismo : 'sono felice che la pensi come me' dicono alcune persone, e non capiscono che hanno solo evitato l'angoscia della differenza.

Ci sono poi persone felici di essere contro e che funzionano mentalmente con un'energia di rimbalzo. Ci si può anche domandare dove si situi la felicità : oltre come la passione, dentro come l'intimità, sotto o dietro come nel segreto. A volte si cerca la felicità lontana, mentre è vicina e più accessibile che non l'erba del vicino.

Nel suo libro sulla regressione, Michael Balint parla degli ocnofili, amatori della felicità nella tana, e dei filobatici che sono invece sempre pronti ad evadere e trasgredire, degli acrobati del rischio. Ognuno di noi può dire se preferisce la felicità centripeta, o è attirato dalla felicità centrifuga. Anche i modi espressivi della felicità sono diversi. Alcuni ce l'hanno nel parlare, altri nel pensare, altri ancora nell'agire. Un capitolo a parte è quello della felicità sessuale : ma sta nel prima e nel desiderio, nel durante (il piacere condiviso) o nel dopo ?. Infine, si può parlare della felicità come di un fenomeno relazionale e quindi di un piacere, di un benessere, di una gioia indotta dall'altro o dall'altra. Tutto il mio saggio sull''intimità può essere letto attraverso la chiave della buona distanza, che ci avvicina a questo fenomeno così appassionante ed al tempo stesso sgusciante chiamato felicità.

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati