Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buona notte, oggi è sabato 24 giugno 2017

Mantenere la propria autostima

sesso in pillole
 




Mantenere la propria autostima

Il termine personalità deriva dalla parola greca “persona” che significa “maschera” ed è proprio in questo senso che intendo la formazione di quello che noi definiamo “carattere ”: un insieme di strutture che il bambino prima e l’uomo poi costruisce attorno o sopra al suo nucleo di identità.

Sappiamo che l’uomo è un animale gregario che ha bisogno di stare insieme agli altri, che ha bisogno di essere accettato dal gruppo ma questo bisogno, seppur fondamentale, non deve farci perdere di vista la nostra propria identità altrimenti corriamo continuamente il rischio di costruirci un falso sé..

Per esempio, Roberto è stato allevato in una famiglia tradizionale, in cui la facciata era d’obbligo. Anche ora che ha 40 anni porta l’orologio e la cravatta di moda segnalati dal suo mensile preferito mentre la moglie si veste come molte donne della televisione. Talvolta cerchiamo di sopperire a tali mancanze di identità scegliendo un partner che le possegga e che ci faccia sentire più completi. Ma questa sensazione crea anche dei presupposti errati nell’unione perché è in noi stessi che dobbiamo recuperare tali aspetti.

Dall’altra parte troviamo la negazione di aspetti negativi del nostro Sé che non riconosciamo ma che sono ben presenti a chi ci circonda. Talvolta rinneghiamo, purtroppo, anche alcuni aspetti positivi della nostra personalità perché ad esempio considerati come peculiari dell’altro sesso, peraltro in maniera del tutto pregiudiziale. L’esempio classico è l’aggressività in una donna o la dolcezza in un uomo…naturalmente quando dimentichiamo aspetti del nostro sé oppure arriviamo a rinnegarne altri completamente non resta molto del nostro nucleo di identità e così siamo costretti a crearci dei sostituti di identità: ci scegliamo un modello stereotipato da inseguire e rinunciamo alla nostra spontaneità in nome dell’apparenza fino a che anche questa immagine si incrinerà perché non resisterà alla pressione della vera intimità con l’altro, alla pressione esercitata dal nostro organismo continuamente stressato dall’ansia da performance.

A questo punto solo una crisi profonda (una depressione, una crisi di panico o una somatizzazione) riuscirà a rimettere in discussione tutto quanto di falso costruito e ci potrà aiutare ad abbandonare quei ruoli ormai divenuti soffocanti, a recuperare noi stessi, a non dover più recitare e a farci amare dall’altro per ciò che siamo veramente.

E’ importante, dunque,  saper distinguere la nostra identità, dal ruolo che ci viene chiesto di interpretare nei diversi contesti sociali. Questo è a volte difficile nella nostra società “esternista” che fa dipendere l’autostima delle persone dall’approvazione esterna e non dal sentimento di essere unici. L’autostima nasce nell’infanzia e poi è determinata nel corso della vita da alcuni eventi esterni che possono rinforzarla o distruggerla. Molte persone usano i trend della moda per mascherare una loro insicurezza profonda.

Fonte: Oggi

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati