Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buona notte, oggi è sabato 24 giugno 2017

L'amante ombra

sesso in pillole
 




L'amante ombra

Essere innamorati” significa qualcosa di più che “amare”. Non è un giuoco di parole. Lo stato di innamoramento produce uno stato di minore libertà per chi e’ innamorato, ma la sensazione che accompagna tale stato, seppure contrassegnata da un elemento di costrizione, è di felicità.

Quando si dice “l’amore è cieco”, si intende dire che uomini e donne a volte possono innamorarsi di persone che non troverebbero attraenti né piacevoli fuori da questo loro stato d’animo.

Il fascino e l’attrattiva sono, infatti, gli effetti di meccanismi inconsci di proiezione suscitate dal contatto con l’altro. Quando una donna si innamora, proietta sull’uomo elementi del suo inconscio dai quali si sente particolarmente attratta o respinta. Ella pensa di essere attratta dalle caratteristiche di un certo uomo, e non si accorge che tutto ciò ha origine nel profondo della sua psiche e che ha proiettato su di lui la sua anima maschile, “l’animus” come viene definito da Jung.

Lo stesso meccanismo è alla base dell’innamoramento dell’uomo.

Al di là del fatto che l’amore sia ricambiato o meno, uomini e donne hanno l’impressione di essere attratti dal di fuori, mentre in realtà ciò che li attrae l’un l’altro si trova nel loro inconscio.

Questo sentimento amoroso è ben descritto in quei romanzi o drammi nei quali l’amore è addirittura platonico e l’amante può essere definito “amante ombra”. Si può parlare di “amante ombra” non solo quando l’uomo non esiste o non ricambia il sentimento, ma anche quando, nonostante nella realtà la storia sia finita, uno dei partner continua a ricercare “quello sguardo, quel profumo, quel gesto…” del partner, ormai diventato ex.

In tutti questi casi, interviene il bisogno di costruirsi un rifugio immaginario, che porta, più frequentemente le donne, a consumare tempo e energie per crearsi un mondo in contrapposizione ad una realtà alla quale non sanno adattarsi e che “ricostruiscono secondo i desideri del cuore”.

Innamorarsi di una realtà virtuale è un meccanismo classico in adolescenza e può rappresentare un rodaggio dei sentimenti a questa età. In età adulta questo tipo di infatuazione non dovrebbe avere una lunga durata. Affinché tale sentimento, infatti, possa trasformarsi in amore, è necessaria una conoscenza reale dell’altro e non solo la fantasia di amarlo.

Ritengo che alla base dell’amore virtuale e della scelta di un amante ombra vi sia una bassa autostima che può portare a vere e proprie forme di “dipendenza d’amore” e che, in questi casi, sia essenziale focalizzare l’attenzione su se stessi, incominciando dalla ricerca del proprio benessere fisico e psichico.

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 15/09/2013

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati