Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buon giorno, oggi è mercoledì 24 maggio 2017

L'alchimia della donna e il culto del divini femminile nel Tantra

benessere
 
 

pubblicità

Spiritualità

L'alchimia della donna e il culto del divino femminile nel Tantra

di Maya Swati Devi

Nel Tantra l'Energia Cosmica femminile è simboleggiata da Shakti Devi e dalle sue innumerevoli manifestazioni "benevole" o "terrificanti" chiamate Dasha Mahavidya, (Maha = Grande, Vidya = Conoscenza) le dieci Dee della Suprema Saggezza o forze cosmiche. 

Kali è la prima di delle dieci divinità femminili fondamentali nel culto tantrico. Kali è la dea nera, terrificante proiezione del tempo che divora tutto e distrugge. Devi è la splendida Lakshmi, consorte di Vishnu, signora della bellezza e della prosperità, è Durga,la potente guerriera, acerrima nemica dei demoni, è Parvati,colei che possiede i tre Parva (Sapienza, Volontà, Azione) madre universale e consorte di Shiva, è Tara “la dea verde del verbo salvifico”.

Ogni Dea nasconde un’importante realtà, una Verità celata ai nostri occhi dall’ignoranza, ciascuna divinità rappresenta un particolare tipo di approccio alla realizzazione del sé. Meditare con devozione sulle Mahavidya significa riconoscere il Divino in ogni cosa e dentro di se, significa eliminare l' illusione che ci impedisce di contemplare la Luce della Shakti in ogni singola entità dell’esistenza.

Nel Tantra il culto delle Mahavidya non è soltanto la semplice adorazione della forma esteriore della divinità, la superficiale idolatria della figura o atto rituale di venerazione; le Dasha Mahavidya rappresentano i fondamentali pilastri della Conoscenza, le dieci Energie universali che risiedono nel microcosmo e nel macrocosmo e che ne regolano l’intera esistenza. 

Nell’atto di meditazione la Dea offre al devoto una parte della Sua infinita Conoscenza facendo si che la venerazione giunga ad oltrepassare i confini dei simboli e delle immagini, fino a raggiungere l’Assoluto indistinto nella Sua pienezza. Venerare le Dasha Mahavidya significa meditare ed invocare queste Energie, essere consapevoli della loro presenza, della loro funzione, della loro potenza; significa scoprire i grandi misteri dell’esistenza accettando la realtà in ogni sua condizione, in ogni suo aspetto, dal più oscuro al più lucente, poiché tutto ciò che sperimentiamo nella vita è permeato dall’immensità di Shakti Devi. 

IL CULTO del DIVINO FEMMINILE
Possiamo incontrare la prima civiltà tantrica di matrice femminile più di 7.500 anni a.C. dove la donna occupava un posto d'onore, tanto nella vita profana come nella religione centrata attorno alla Dea Madre ,dove la sessualità veniva vissuta con molta libertà, senza vergogna e senza senso di colpa, con la consapevolezza che avrebbe influito positivamente sul benessere fisico, emozionale e spirituale delle persone e della società intera. 

Il formidabile potere della donna iniziatrice è enorme, consta in primo luogo nella sua attitudine mentale rispetto alla sessualità che essa considera solo in senso spirituale.

Tutte le culture antiche hanno tradizioni che lodano il potere di iniziatrici delle donne. L'Egitto, la Grecia, l'Arabia, il Tibet e la Cina. La donna era considerata l'incarnazione della bellezza, della sensualità e della vitalità amorosa, allo stesso tempo guardiana del potenziale creatore. Ogni essere umano nasce dalla YONI (organo sessuale femminile) di una donna; ogni uomo desidera rientrare in questo territorio dalla femminilità sacra con il contatto sessuale illimitato che si realizza solo attraverso la “REALIZZAZIONE DELLA PERFETTA CONTINENZA”.

Ogni donna ,grazie alle sue eccezionali doti innate ,è capace di realizzare spontaneamente la continenza sessuale durante l'atto amoroso, semplicemente seguendo l'istinto. Mentre un uomo virile e potente, deve costantemente allenarsi ogni giorno, per un periodo abbastanza lungo, per arrivare a praticare la continenza sessuale, qualsiasi donna vitale, armoniosa e sensuale ha sempre a sua disposizione questo innato dono.

Assumendo un ruolo attivo ed esplorando con coraggio l'intera serie di segreti sessuali durante l'atto amoroso, una donna, sensuale e intelligente può conferire un grande potere sottile, spirituale, al suo amato permettendo alla coppia di raggiungere stati sublimi di estasi e unione con il divino.

Grazie alla sua sensibilità e al suo intuito risveglia ed amplifica nell'uomo caratteristiche profondamente benefiche, mostrandosi naturalmente aperta alla spiritualità.

La donna nel Tantrismo è energia di trasformazione, cambiamento,evoluzione e l'uomo è la pura coscienza. La donna vitale, consapevole della propria femminilità vive in modo spontaneo la propria sensualità valorizzando se stessa e portando armonia all'interno della coppia.

Conoscendo e apprezzando queste doti innate della donna, i grandi saggi della millenaria tradizione tantrica, l'hanno ammirata e adorata come SHAKTI - potere femminile - come ESSERE INIZIATRICE. La conoscenza della vera natura femminile e la fiducia in sé sono le condizioni essenziali per realizzare la dea presente in ogni donna, la Dea Iniziatrice.

La donna contemporanea come SHAKTI dovrebbe riscoprire i valori della sua bellezza interiore, della sua forza di trasformazione, della sua predisposizione al cambiamento, della sua capacità di analisi del dettaglio, della sua intuitività e ricettività. Solo valorizzando la sua stessa natura, la donna potrà riacquistare in pieno la sua forza interiore sostenendo non solo il proprio amato ma contribuendo al cambiamento dell'energia planetaria. 

La donna consapevole ama il proprio corpo vitale, pieno nelle sue forme armoniose che manifestano sensualità e vitalità, impara ad ammirare le altre donne che percepisce come alleate nella realizzazione dell'amore universale; riconosce nelle altre donne il sostegno e la complicità per riportare l'intera società a contatto con i valori immutabili dell'amore, della forza della natura, della spiritualità.  La donna che sa riconoscere la propria natura è libera dall'orgoglio personale e vive l'amore in ogni azione ed in ogni pensiero giungendo alla piena manifestazione del proprio sé.

pubblicità


Le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento.

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 09/12/2009

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati