Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buona sera, oggi è venerdì 23 giugno 2017

Il colpo di fulmine

Seduzione: Il colpo di fulmine

Seduzione: Quando una scintilla può scatenare una passione travolgente e irrefrenabile tra due sconosciuti.

Gli sguardi si incontrano, si rincorrono, si perdono l’uno nell’altro; i corpi si muovono in coordinazione come in una danza: è il colpo di fulmine; una delle esperienze interpersonali più toccanti, stordenti e …rare.

Accade solo quando due estranei di sesso opposto si conoscono e immediatamente scoprono un’improvvisa, incontrollabile e ineffabile sensazione di complicità, sintonia e familiarità reciproca. Perché la scintilla scocchi tutt’e due devono provare questa emozione: la magia dell’innamoramento in questo caso ha bisogno di prodursi in modo, non solo inatteso e dirompente, è sempre reciproca. Si tratta di un evento infrequente perché se è già difficile trovare qualcuno verso cui sentire una forte attrazione a pelle, risulta ancora più improbabile che questo capiti a due persone contemporaneamente. Quando però avviene è come se un sogno di notte si fosse materializzato. Vediamo ora di capire cosa contraddistingue questo incantesimo; per farlo  distinguiamo un piano soggettivo e uno oggettivo.

Il primo riguarda quello che uno percepisce; il secondo, ciò che anche un osservatore esterno può cogliere. La prima cosa di cui si accorge è che, nonostante si sia appena fatta conoscenza con l’altro, si prova l’impressione di conoscerlo da sempre. Tant’è vero che ci si sente perfettamente a proprio agio e in feeling nel conversare e nell’interagire con lei o lui. Ci sembra di poter comprendere l’altro in profondità e senza che questi abbia necessità di spiegarsi a parole; magicamente, sentiamo che coincide con tutto quello ci saremmo aspettati da un partner. Un altro fenomeno che rende unica questa situazione è il fatto che l’altra persona non ci piace per un aspetto in particolare (come gli occhi, la voce, lo stile, ecc.), ma integralmente: a volte, non sappiamo nemmeno dire cos’è che ci colpisce; questo perché il suo aspetto e i suoi modi di fare ci appaiono praticamente perfetti.

L’isolamento dall’ambiente e dagli astanti è un’ulteriore tratto che caratterizza il colpo di fulmine: si ha come l’impressione che su noi e l’altro sia puntato un riflettore; tutto il resto appare come buio o “fuori fuoco”. L’interazione fra chi vive la magia di questa interazione appare peculiare anche vista dal di “fuori”. I due sembrano muoversi in coordinazione: le loro posture sono quasi identiche e, soprattutto, vengono quasi sempre modificate in sincronia. Spesso la coppia da segno di volersi ritagliare una sorta nicchia: se i due sono seduti, accavallano in genere le gambe l’uno verso l’altro, in questo modo con le cosce formano come due lati di un triangolo che convergono verso un punto di incrocio. Nello stesso tempo, questa posizione crea una barriera verso l’esterno, escludendo i presenti.

Gli sguardi diretti sono molto frequenti e i sorrisi cadenzano quasi tutti gli argomenti di conversazione. La voce di entrambi diventa più bassa, sussurrata e melodiosa; il suo abbassamento ha proprio lo scopo di far risaltare clima di intimità, di confidenza e di esclusività di questa comunicazione. Le frasi vengono spesso intervallate da risate cristalline e spontanee; in circostanze come quelle, la felicità ci fa infatti ridere e sorridere con una facilità estrema. Il corpo in generale appare più in forma, tonico ed eccitato: scompare la tendenza a curvarsi e la pancia viene tenuta più indentro; gambe e braccia danno l’idea di essere scattanti e scolpite. Per effetto della contentezza, gli zigomi si sollevano e si tendono, dando alla nostra espressione un atteggiamento allegro e conferendo al nostro viso un aspetto più fresco e vivace.

Perfino gli occhi subiscono un vistoso cambiamento: sembrano infatti accendersi e luccicare; quest’effetto è dovuto fondamentalmente a due cause: la pupilla si dilata e da un aspetto più tenero ed emozionato all’occhio (assomiglia a quello di un bambino); inoltre, un po’ come accade a tutti i fluidi corporei, si assiste ad una maggiore lubrificazione della superficie oculare che appare come patinata o lucidata. Proprio in conseguenza alla dilatazione pupillare, la vista ne risulta “appannata” e la persona che stiamo rimirando diventa al nostro sguardo come levigata, priva di difetti (un po’ come se guardassimo qualcuno quando la luce è scarsa). Con l’aprirsi del nostro diaframma naturale, aumenta la percezione con dei recettori periferici detti bastoncelli: queste strutture sono particolarmente sensibili alla luce e quindi l’altro ci da l’impressione come di essere ammantato di una luminosità eterea.

L’ultimo effetto che produce la dilatazione della pupilla è di renderci più efficienti nel cogliere i movimenti, anche al loro nascere; così, diventiamo estremamente capaci di cogliere anche gli spostamenti minimi che l’altro fa e di muoverci di conseguenza in perfetta coordinazione e simultaneità con lei o lui. E’ naturale che in quest’idillio, la conversazione viaggi spedita, fluente ed effervescente. Per una sorta di accordo implicito, vengono evitati temi imbarazzanti o troppo personali e seri: per altro, puntualmente fa capolino nel dialogo il discorso sui due come coppia e le coincidenze tra i loro gusti e i loro punti di vista. Questo modo di conoscersi è sicuramente esaltante, tuttavia trattandosi di un’affinità istintiva ed emozionale, non è detto che possa dare luogo ad un’unione stabile. Non si sa niente dell’altro; la velocità dell’infatuazione non da tempo di valutare i suoi difetti, i suoi lati oscuri o la sua condizione di vita: l’altro potrebbe essere già impegnato, lavorare all’estero, essere un criminale, un terrorista o la sua salute potrebbe essere compromessa.

Certo è che un rapporto nato su basi come queste, se poi trova anche basi concrete e solide per una vita in comune, è decisamente destinato a diventare l’amore della vita. Alle volte possiamo prende degli abbagli al riguardo: una passione intensa può scatenarsi per motivi che niente hanno a che fare con la conoscenza profonda e intima dell’altro. Può capitare ad esempio che di qualcuno ci parlino in modo così appassionato ed entusiastico che quando lo incontriamo ci sembra innanzitutto di conoscerlo già e poi lo troviamo di primo acchito affascinante e seducente. Può succedere anche il contrario: ci facciamo una pessima opinione di qualcuno prima di conoscerlo e poi magari interagendo di persona, ci sorprendiamo di quale squisita e attraente persona possa essere. Naturalmente, ci può essere anche l’innamoramento unilaterale: in quel caso, l’incantamento, l’estasi e il senso di sperimentata esiste solo nelle emozioni e nello sguardo di chi prova questo sentimento; non ci saranno l’interazione sciolta e armoniosa, ne la convergenza di gesti, movimenti ed interessi. Gli scambi appariranno più stentati, ridondanti e forzati …tranne che nel caso in cui l’interlocutore non sia un incallito seduttore in grado di ricreare ad arte la magia di un colpo di fulmine … ma perfino il migliore commediante potrà essere smascherato se come metro usiamo le vibrazioni che in quella circostanza salgono dal nostro inconscio.

pubblicità

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 19/04/2007

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati