Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buona sera, oggi è venerdì 23 giugno 2017

La bisessualità

pubblicità

La bisessualità

Il sentimento di appartenenza all’uno o all’altro sesso inizia a formarsi con la nascita, incontra i suoi momenti più significativi durante gli anni dell’infanzia e continua per tutta l’esistenza dell’individuo…

L’identità maschile e femminile si sviluppa per spinte biologiche e condizionamenti sociali: la mascolinità e la femminilità non è solo questione di sessi diversi ma anche di ruoli, di cultura, di costumi che cambiano nel tempo. Anche oggi sono identificabili nuovi profili dell’essere uomo e dell’ essere donna.

Esiste un modello maschile e un modello femminile al quale si attribuiscono determinate caratteristiche che si misurano sulle differenze tra l’uno e l’altro: più ci identifichiamo con quel modello più siamo tranquilli sulla nostra identità di genere e di conseguenza lo sono le persone che si relazionano con noi.

Nella realtà però, uomini e donne che siamo, in genere non riusciamo a riconoscerci completamente in questi modelli ideali perché se è vero che nasciamo diversi nel sesso biologico, siamo tutti psicologicamente ambisessuali e, quando scegliamo la nostra identità, siamo costretti a rimuovere la parte che appartiene all’altro sesso che è in noi ma che continua a vivere nel nostro inconscio cercando uno spazio per manifestarsi.

In questa cornice quindi va iscritta la bisessualità: nel dare la possibilità di manifestarsi eroticamente sia alla parte maschile che femminile presente in ognuno di noi. Il sentirsi sessualmente attratti verso persone di entrambi i sessi è una percezione molto individuale che può variare nel tempo: la bisessualità può essere limitata ad un periodo della vita oppure durare per sempre.

Gli studi sulla bisessualità sono veramente pochi, nella mentalità comune esiste la convinzione che il bisessuale sia un essere ambiguo, mezzo uomo e mezzo donna, nella realtà sembra invece che sia felice di esserlo e che non esista un unico modello ma diversi gradi e sfumature di comportamento, ad esempio, una persona bisex non ha la tendenza ad avere due relazioni contemporaneamente, ma una alla volta oppure è possibile che l’attrazione non venga agita ma si scelga di essere sessualmente attivi con un solo partner ed avere una relazione monogama a lungo termine. Può anche essere uno stadio che alcune persone sperimentano come parte di un cammino di presa di coscienza della loro omosessualità o, viceversa, che ci identifichi come bisessuali dopo un periodo di rapporti omosessuali.

Sulle cause della bisessualità esistono solo delle ipotesi, la più attendibile è che in una minoranza di individui rimanga un orientamento sessuale” aperto” senza che questo sia sintomo di problemi psicologici particolari. Un’altra cosa è la bisessualità non accettata e non dichiarata che nasconde un rifiuto profondo nei confronti dell'altro sesso; sono situazioni nelle quali la persona vive una scelta apparentemente eterosessuale, in realtà forzata e quindi carica di aggressività. Questa aggressività viene rivolta, a fasi alterne, sul partner di turno, in modo scientifico e inesorabile. Nel rapporto infatti non viene giocata la componente maschile o femminile come un elemento che arricchisce l'esperienza della sessualità o la capacità di aumentare la comprensione dei desideri dell'altro, l'altro anzi, viene punito perché si aspetta da noi quello che in realtà non si vuole essere e non si vuole dare. Alla base c'è un conflitto irrisolto che riguarda l'identità, conflitto negato, come negata è la sofferenza che si vive e che si infligge all'altro il quale, più o meno consapevolmente, diventa complice della situazione.

Negli ultimi anni è aumentata l’ostentazione della bisessualità contribuendo a dare l’impressione che questo comportamento “trasgressivo”, come si usa dire, sia in aumento, anche per imitazione, ma ricordiamoci che l’orientamento sessuale non è qualcosa che si può cambiare secondo le mode perché fa parte della struttura di base della nostra personalità.

pubblicità

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 19/04/2007

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati