Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buon giorno, oggi è giovedì 25 maggio 2017

La masturbazione

pubblicità

La masturbazione

I tabù e le idee negative riguardo alla masturbazione sono radicati molto profondamente nella nostra civiltà. Fortunatamente lo sguardo che portiamo oggi a questa attività sessuale sta cambiando, e addirittura questa pratica è consigliata per familiarizzare con il proprio corpo. Qual è allora la funzione della masturbazione nel bambino e nell’adulto, quali i suoi benefici, e quando invece si può parlare di patologia?

Le prime manifestazioni autoerotiche sono molto precoci, e fanno parte dello sviluppo normale del bambino nella fase narcisistica, nel corso della quale egli apprende a svincolarsi dal legame simbiotico con la madre. La masturbazione è dunque una tappa naturale dello sviluppo della funzione erotica, e costituisce l’abc della conoscenza del proprio corpo. Nell’adulto, la masturbazione consente di dilatare l’immaginario erotico, e di mantenere un’attività sessuale anche nei periodi di solitudine.

Per millenni considerata una pratica perversa per eccellenza, la masturbazione si è accompagnata nell’immaginario collettivo alla decadenza dei costumi morali e a una forma di degenerazione fisica e psichica; autentico danno morale, sociale, intellettuale e fisico, questa pratica assume una colorazione meno trasgressiva a seguito della liberazione sessuale degli anni ’70, in cui passa da perversione a cattiva abitudine. Oggi si tende ancora a guardare alla masturbazione come prova di una sessualità immatura, destinata a sparire nel momento in cui l’adulto raggiunge la pienezza sessuale. In realtà, la masturbazione non ha alcuna conseguenza negativa per l’individuo che la pratica, ma al contrario contribuisce all’arricchimento della vita erotica in ogni età della vita. Anche se la masturbazione è per eccellenza un’attività segreta e intima – per quanto la si possa piacevolmente condividere con il partner – è inutile privarsene, in quanto non può fare che bene.

Contribuendo ad arricchire sia la conoscenza del proprio corpo, sia il proprio immaginario erotico, la masturbazione favorisce un profondo apprendimento dei propri meccanismi di piacere. Nella maggior parte dei casi la masturbazione non ha nulla di patologico: gli adolescenti possono masturbarsi anche numerose volte al giorno senza che questo comporti per loro alcuna conseguenza nefasta, e nell’adulto non è segno né di debolezza di carattere, né di un ripiego su se stessi. La masturbazione assume una tinta patologica quando costituisce l’unica ed esclusiva attività sessuale dell’individuo, e quando diventa compulsiva, cioè quando la persona non può trattenersi dal masturbarsi più volte al giorno, magari in situazioni e contesti socialmente sconvenienti.

pubblicità

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 19/04/2007

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati