Duepiu.Net, vivere meglio in coppia, seduzione, speciali, costume

Duepiu.Net, vivere meglio in coppia

Google

Buon giorno, oggi è domenica 25 giugno 2017

Il feticismo

pubblicità

Il feticismo

La mappa curiosa e sorprendente delle fantasie, dei giochi, dei gusti sessuali più particolari – e dei loro significati: dal ritornare bambini alla body inflation, dalla macroginofilia allo splosh, tutti i travestimenti, gli strumenti, le sensazioni, gli odori e i sapori del sesso estremo.

In questo viaggio attraverso l’universo del feticismo scopriremo che non esiste praticamente nulla che non possa essere erotizzato: bastano un’inventiva sessuale sfrenata e un’attrazione irreprimibile per un oggetto, una parte del corpo o un rituale, per trasformare perfino il porridge nel più eccitante degli strumenti di piacere. Il mondo del feticismo aderisce al motto del BDSM (Bondage, Dominazione, SadoMasochismo): sano, sicuro, consensuale. In altre parole, il solo metro di giudizio di qualunque pratica sessuale – per quanto insolita - è l’aderenza a tre prescrizioni fondamentali:  

  • che si conoscano i limiti dei propri atti
  • che si sia capaci di riconoscere la differenza tra fantasia e realtà
  • che ogni partecipante abbia dato il suo consenso volontario al gioco

Ma quali sono i temi comuni a tutte le pratiche feticistiche? La maggior parte dei rituali classici del feticismo – quelli che convergono su un oggetto in particolare o su una tipologia specifica di oggetti, per esempio il feticismo dei piedi – coinvolgono oggetti o parti del corpo che hanno un odore forte, e una consistenza particolare.

In realtà, il significato della maggior parte degli oggetti impiegati dai feticisti è molto più complesso di quanto possa sembrare in apparenza: si tratta per lo più di simboli che riassumono e drammatizzano una narrativa personale elaborata. Nell’esempio del feticismo dei piedi non è quindi la scarpa in sé a scatenare l’eccitazione, ma piuttosto lo scenario in cui un tacco schiaccia un insetto, oppure colpisce una persona in una particolare parte del corpo: la scarpa, in altre parole, simboleggia il conflitto presente nel racconto immaginario.

I piedi piccoli
Forse non molti conoscono la vera ragione del feticismo dei Giapponesi per i piedi piccoli.Non si trattava infatti di una questione estetica, legata alle dimensioni dei piedi, ma di una deformazione imposta per produrre effetti di tutt’altro genere. Le dita dei piedi delle donne giapponesi venivano ripiegate a forza verso l’interno, le ossa deformate con l’andare del tempo, e tra la pianta del piede e le dita così ripiegate non poteva passare aria. L’umidità che si formava come conseguenza del contatto forzato in mancanza di aerazione, e l’impossibilità di effettuare una pulizia efficace della zona proprio a causa della deformazione ossea, causavano la formazione di piaghe maleodoranti. E proprio l’afrore di marcio, unito all’odore naturale dei piedi, provocavano agli uomini giapponesi godimenti sublimi…

pubblicità

torna indietro

segnala a un amico

inzio pagina

Pagina aggiornata al 19/04/2007

copyright © duepiu.net 2000-2017, tutti i diritti riservati